Seguici:

Gli spazi

Sale espositive del 1° piano

Sono quattro sale intercomunicanti del piano nobile del palazzo e prospettano su Largo Papa Giovanni XXIII. Tutto l’ambiente espositivo ha un’estensione di circa 130 mq. I soffitti sono decorati con stucchi e le stanze presentano ricchi sopraporta, boiseries, armadi a muro e caminetti. Le pareti sono attrezzate con un sistema d’ancoraggio quadri con aste e punti luce posizionabili. All’interno sono disponibili quattro bacheche espositive in alluminio e vetro di dimensioni 190 x 80 cm.

Sale espositive del 2° piano

Lo spazio espositivo, pari a 150 mq circa, è costituito da tre ambienti collegati di stile lineare, adiacenti alla sala conferenze e forniti di binari a soffitto con ganci scorrevoli. Nelle sale sono presenti dieci bacheche espositive in alluminio e vetro di dimensioni 190 x 80 cm.

Sala conferenze

La sala ha una pianta rettangolare e un’estensione di 130 mq. Fornita di impianto audio-video, con videoproiettore professionale e schermo da proiezione a cornice di 4,00 x 3,50 mt, può ospitare un pubblico di 99 persone. All’interno della sala è a disposizione un pc con collegamento alla rete.

Giardino

È uno spazio verde di 1200 mq con vialetti dotati di illuminazione, panchine e un’isola pavimentata fornita di prese di corrente. Vi si accede attraversando la bella loggia a tre campate, con soffitto decorato a cassettoni e chiusa da una struttura di ferro e vetro.

Studio Luttazzi

Studio Luttazzi

Lo Studio Luttazzi è un percorso espositivo permanente dedicato alla vita e all’attività di Lelio Luttazzi, celebre musicista e uomo di spettacolo nonché cittadino onorario della città di Trieste. Inaugurato nel 2015, lo spazio è nato grazie alla donazione della moglie Rossana e all’accordo tra la Fondazione Lelio Luttazzi e la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Attraverso manoscritti musicali, letterari e cinematografici, partiture, lettere, dischi, fotografie, riviste, premi, oggetti personali, materiali audiovisivi e libri, l’esposizione racconta la vivacità artistica, l’ironia, lo stile e la sensibilità di un vero e proprio simbolo della musica e dello spettacolo italiani.
Da maggio 2021 lo Studio Luttazzi è disponibile anche on line sul portale Internet Culturale, curato e diretto dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane (ICCU).

Come visitare lo Studio Luttazzi in Biblioteca

Lo spazio è visitabile da lunedì a giovedì dalle 10.00 alle 18.00; venerdì dalle 10.00 alle 13.00

È gradita la prenotazione:
– scrivendo a bs-scts.info@beniculturali.it;
– telefonando ai numeri 040 300725 – 307463
Nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19, le visite sono consentite ad un massimo di dieci persone alla volta.

Sala del piano nobile

Le sale di lettura

Le antiche sale del piano nobile del palazzo (stanza degli stemmi, la gran sala, la stanza da pranzo, la veranda, la stanza da musica e quella con soffitto a cassettoni) ospitano oggi i lettori e gli studiosi che hanno a disposizione 115 postazioni, un’ampia raccolta di opere di consultazione generale, due pc per la ricerca nei cataloghi online, i cataloghi a schede e la connessione WiFi.

 Leggi qui le modalità di accesso alle sale di lettura 

Torna all'inizio dei contenuti